QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Menu

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA' TRA SCUOLA E FAMIGLIA

- ai sensi del D.P.R. 249/1998 modificato dal D.P.R. 235/2007-

 

Premessa

Fondamento di questo Patto è la consapevolezza che i diritti e doveri sanciti hanno, come unico e comune fine delle parti, la realizzazione di una efficace formazione degli studenti.

I genitori hanno il compito e la responsabilità naturale e giuridica di curare l'educazione dei figli e di vigilare sui loro comportamenti. Tale compito precede ed affianca l'opera della scuola, che, mediante l'istruzione, contribuisce allo sviluppo della personalità degli studenti e alla loro formazione morale e civica, culturale e professionale.

Lo studente partecipa al processo di istruzione che si svolge nella scuola, onde rendersi consapevole e responsabile delle azioni e delle scelte che compie.

Il patto è dunque uno strumento finalizzato ad eliminare sfasature ed incomprensioni, a saldare intenti che naturalmente convergono verso un unico fine, potenziare l'efficacia dell'attività educativa e formativa per ciascun alunno.

Per tali ragioni vengono qui puntualizzati gli impegni che ciascuna delle parti assume, e i diritti che vengono riconosciuti e riaffermati.

LA SCUOLA e con essa il personale, in particolare i docenti, si impegnano:

  • a realizzare i curricoli e le scelte progettuali, metodologiche e didattiche indicate nel piano dell'offerta formativa, per sostenere e tutelare il diritto dello studente alla formazione culturale e alla consapevolezza delle sue potenzialità e delle sue modalità di apprendimento;
  • a costruire all'interno della classe una situazione di "benessere": cordialità e serenità nelle relazioni, atteggiamenti di ascolto, dialogo, sostegno e aiuto con gli alunni;
  • ad assumere atteggiamenti educativi coerenti con quanto collegialmente stabilito;
  • a dichiarare, motivare e documentare le proprie proposte formative, in modo che l'alunno conosca il percorso da svolgere;
  • a coinvolgere gli alunni, in modo attivo e il più possibile progettuale, stimolandone la curiosità e l'interesse;
  • a guidare gli alunni all'uso corretto degli strumenti di lavoro, di comunicazione con le famiglie (libretto scolastico) e dei vari sussidi (diario, libri di testo, manuali.,.);
  • ad educare alla responsabilità, ad assumersi impegni e a completare quanto intrapreso o assegnato;
  • ad educare gli alunni alla gestione del proprio tempo, per organizzare in modo più efficiente il lavoro in classe e a casa;
  • ad educare all'ascolto ed alla riflessione critica sulla realtà;
  • ad incoraggiare comportamenti disciplinati (ordine, puntualità, rispetto di regole e scadenze...);
  • a valorizzare l'apporto personale e le esperienze, anche extrascolastiche, di ciascun alunno.

 

LA FAMIGLIA si impegna:

  • a fare oggetto di conoscenza e di riflessione gli atti che regolano la vita della scuola (regolamento d'istituto), l'attività formativa (Piano dell'offerta formativa) e i comportamenti degli studenti ("Statuto delle studentesse e degli studenti", regolamento di disciplina);
  • a partecipare a riunioni, assemblee e colloqui promossi dalla scuola;
  • a controllare periodicamente il libretto personale dello studente, firmando per presa visione le comunicazioni scuola-famiglia riguardanti situazioni e fatti dello studente;
  • a giustificare i ritardi e le assenze nei tempi e modi previsti dal regolamento d'istituto, tenuto conto, in particolare con riguardo alle richieste di uscita anticipata, che assiduità e regolarità della presenza a scuola costituiscono fondamentale norma comportamentale, oltre che condizione non trascurabile ai fini del successo formativo;
  • a favorire negli alunni atteggiamenti di fiducia nelle proprie possibilità seguendone i progressi e contribuendo alla loro formazione;
  • a collaborare con la scuola mediante un opportuno dialogo e approfondimento delle circostanze dei fatti di natura disciplinare, per fare emergere le finalità educative che il procedimento e le sanzioni disciplinari perseguono, al fine di rafforzare il senso di responsabilità dello studente;
  • a collaborare con la scuola affinché lo studente rispetti le regole e partecipi attivamente e responsabilmente alla vita scolastica;
  • a risarcire la scuola per i danneggiamenti causati dallo studente durante la permanenza a scuola o nel corso di attività curate dalla scuola e svolte anche all'esterno.

 

LO STUDENTE si impegna:

  • a mantenere un atteggiamento rispettoso nei confronti dell'ambiente, dei compagni, degli insegnanti e di tutto il personale che opera nella scuola;
  • a curare il decoro personale (nel vestire, nell'espressione verbale e così via);
  • ad essere sempre provvisto del libretto personale, e di consegnarlo alla famiglia in relazione alle comunicazioni inviate dalla scuola;
  • ad osservare le disposizioni, organizzative e di sicurezza, anche nel caso di attività promosse dalle scuole e svolte all'esterno, di visite guidate e viaggi d'istruzione;
  • ad utilizzare correttamente dispositivi, macchine, attrezzature, laboratori e materiali messi a disposizione dalla scuola per attività didattiche o per esercitazioni pratiche;
  • a svolgere il lavoro richiesto, a scuola e a casa, con cura ed impegno, assumendosi la responsabilità verso gli impegni presi;
  • a riflettere sulla natura e sul significato dei provvedimenti disciplinari.

 

Le parti garantiscono il rispetto degli impegni assunti con la sottoscrizione di questo documento per una collaborazione attiva e leale.

Il patto avrà validità per tutta la durata della iscrizione e frequenza a scuola dello studente, salvo nuova sottoscrizione in ipotesi di modifica e/o integrazione del testo, operate secondo le modalità previste dal Regolamento d' Istituto.

In primo piano

URP

Istituto Comprensivo
"Arturo Martini"
Via Verdi, 1
30037 Peseggia di Scorzè (VE)
Tel.: 041-58.30.692
Fax: 041-58.30.696
PEO: veic83500p@istruzione.it
PEC: veic83500p@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. veic83500p
Cod. Fisc. 90108050270
Cod. fatt. elettronica: UFKGYZ
Coordinate IBAN:
IT97Z0359901800000000137663